Le Nostre Confetture

Fra i prodotti di eccellenza che la nostra Toscana produce vi sono le confetture extra di frutta fresca, per voi Gusti di Toscana ha selezionato il meglio della vera produzione artigianale.

Solo frutta maturata sugli alberi, zucchero pectina per la consistenza, nessun conservante ne colorante per offrirvi i veri sapori delle confetture di una volta.

E’ quindi importante sapere cosa vuol dire confettura di frutta extra e le differenze con le marmellate soprattutto quelle industriali che potete trovare nelle grandi distribuzioni e nei negozi.

Il principio base delle preparazioni è lo stesso. Il risultato varia invece molto. Nel’uso comune della terminologia attuale con marmellata si intende una crema cotta di zucchero e agrumi a pezzetti (limone, arancia, mandarino e, di uso meno comune, pompelmo, clementina, cedro e bergamotto).

La confettura indica la stessa preparazione, ma riferita agli altri tipi di frutta.
Vi è poi la gelatina di frutta viene prodotta con zucchero e succo della frutta, senza polpa o buccia, ed è maggiormente usata in pasticceria.

Le normative attualmente in vigore prevedono che la percentuale di frutta non debba scendere, in ogni caso, sotto il 20%.
Marmellata, confettura o gelatina vengono definite extra se il tenore di frutta è di almeno il 45% e solitamente ne hanno il 35% o 40%.

Il nostro prodotto ha una percentuale di frutta fresca minimo del 65%, in questo caso la corretta terminologia per definirlo è: composta di frutta che sta ad indicare l’elite del settore.

Non la chiamiamo così semplicemente perchè in Italia la parola composta non è conosciuta ed utilizzata ma si conosce comunemente solo la dicitura marmellata e la confettura extra per indicare il prodotto superiore, dovremmo definire il nostro prodotto confettura 2 volte extra!

Infatti per legge la composta di frutta si distingue dalla marmellata per il maggior contenuto di frutta e conseguentemente il minor quantitativo di zucchero aggiunto. La percentuale di frutta deve essere superiore al 65%.

 


La bontà e la genuinità dei nostri prodotti è testimoniata anche dal fatto che le varie tipologie di confetture sono disponibili a seconda del periodo dell’anno, in base alla reale raccolta delle frutta fresca del momento.

Non essendoci conservanti il consumo deve avvenire entro un anno e mezzo.

I frutteti utilizzati e le zone dalle quali vengono raccolti i frutti selvatici come more e mirtilli è quella di Chianni in provincia di Pisa: paesino di epoca medievale contornato da boschi e da una verdeggiante campagna..